Il dottore sussulta subito dopo la nascita del bambino, la mamma guarda in basso e resta senza fiato

Il dottore sussulta subito dopo la nascita del bambino, la mamma guarda in basso e resta senza fiato

Ultime notizie

Anche tale notizia era ovviamente devastante per Nicole, il momento straziante arrivò quando dovette comunicarla a suo marito. Il marito adorante ha ricordato quel momento spiegando: “Sono tornato a casa dal lavoro e Nicole aveva quello sguardo sul suo viso come se qualcosa non andasse e, non lo dimenticherò mai, le ho chiesto: “Cosa c’è che non va?” e lei ha detto: “Il dottore non pensa che potremo avere figli”. Nessuno vuole sentirsi dire una cosa del genere”.

Probabilità impossibile

Anche se i medici avevano detto a Nicole che poteva rimanere incinta, le avevano anche detto quale sarebbe stato il rischio se avesse deciso di farlo. “Sono in grado di concepire”, disse Nicole ai giornalisti. “Ma non sarei in grado di avere una gravidanza sana, e ciò porterebbe alla mia morte o a quella del bambino”. Sebbene tale possibilità non fosse del tutto definita, si trattava comunque un rischio troppo grande da prendere e Nicole rimase devastata dalla notizia.

Prendere una decisione

Naturalmente, la notizia fu straziante per la coppia e Nicole fu devastata dal fatto che non sarebbe stata in grado di avere il proprio bambino. Sentendosi delusa dal suo corpo e incredibilmente frustrata, propose a suo marito l’idea che forse avrebbero dovuto rischiare. Suo marito, tuttavia, non era interessato all’idea e la fece finita lì. Kevin non era disposto a mettere a rischio la vita di Nicole per aumentare la famiglia.

Opzioni

Alla fine, la coppia decise che avrebbe smesso di cercare di concepire e decise di esplorare altre possibilità per avere un figlio. Gli specialisti della fertilità avevano dato alla coppia la buona notizia che la condizione di Nicole non era genetica e che avrebbe potuto avere un bambino sano. Sperando di avere il proprio bambino, Nicole decise di congelare i suoi ovuli e iniziò a fare ricerche sulla maternità surrogata. Ma quando i Barattini decisero che questa sarebbe stata la loro migliore opzione e iniziarono finalmente a fare progressi, si presentò l’ennesimo ostacolo.

Considerando l’adozione

Nicole e Kevin erano aperti a molte idee per far crescere la loro famiglia, inclusa l’adozione. Tuttavia, la coppia era preoccupata dalle spese considerevoli associate a tale procedura. Dopo aver calcolato la somma necessaria nella speranza di poter portare a casa un bambino, divenne chiaro che il prezzo sarebbe stato troppo alto per la coppia. Ciò portò dunque i due ad escludere del tutto la possibilità di adottare un bambino e a focalizzare la propria attenzione principalmente sulla maternità surrogata.

Page 3 of 24
PREVNEXT